Mi trovo in:

Sviluppo d'impresa e del territorio »  + PID - Punto Impresa Digitale 

(Rss) Finanziamenti e incentivi Impresa 4.0

La Camera di Commercio delle Marche, ospita nella sede di Ancona uno dei Punti di Impresa Digitale (PID), strutture di servizio il cui obiettivo è aiutare le micro piccole e medie imprese (MPMI) locali a cogliere e comprendere le opportunità legate all'utilizzo delle nuove tecnologie digitali, contenute nel Piano Nazionale Impresa 4.0, avviato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Tra i servizi ad accesso gratuito offerti alle MPMI, il Punto Impresa Digitale svolge un'attività di orientamento sugli incentivi fiscali del Piano Nazionale Impresa 4.0 (iper e super-ammortamento, Nuova Sabbatini, Patent Box, Crediti d'Imposta), e su tutte le altre opportunità di finanziamento all'innovazione a livello nazionale e regionale.

La Finanziaria 2020 ha confermato, con il Piano Transizione 4.0, un quadro generale di incentivi per tutte le aziende che vogliano cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale, a partire dalle misure introdotte col precedente Piano Impresa 4.0.

Le nuove misure della Finanziaria 2020 coinvolgono anche misure in favore della sostenibilità e dell’economia circolare, e del design.

Le misure previste dal Piano sono le seguenti: Crediti di imposta per beni strumentali (che sostituiscono Iper e Super Ammortamento); Nuova Sabatini; Bonus Formazione 4.0, Credito d'Imposta per attività di ricerca, innovazione e design; Patent Box.

Sono inoltre previste specifiche misure di sostegno per l’accesso al credito, il venture capital e l’imprenditorialità, come il Fondo di Garanzia, Incentivi e Misure per Startup e PMI Innovative, il Fondo Nazionale per l’Innovazione.

 

  • Crediti d'imposta per beni strumentali: i nuovi crediti di imposta sostituiscono iper-ammortamento e super-ammortamento.

Sono previsti tre crediti d’imposta specifici:

- per gli investimenti in beni materiali Industria 4.0: aliquota agevolativa del 40% per investimenti fino a 2,5 milioni e 20% per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro, costo massimo ammissibile 10 milioni di euro;

- per gli investimenti in beni immateriali Industria 4.0 (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni, anche mediante soluzioni di cloud computing): aliquota agevolativa del 15% del costo, costo massimo ammissibile 700.000 euro;

- per investimenti in beni materiali strumentali nuovi diversi dai precedenti (non Industria 4.0): aliquota agevolativa del 6% del costo, costo massimo ammissibile 2 milioni di euro. Possono usufruire dei crediti d’imposta tutte le imprese residenti nel territorio italiano, indipendentemente da forma giuridica, settore di appartenenza, dimensione e regime fiscale di determinazione del reddito, e, per gli investimenti aventi a oggetto beni materiali ordinari non Industria 4.0, sono ammessi anche gli esercenti arti e professioni.

I crediti d’imposta si applicano esclusivamente a investimenti in beni materiali strumentali nuovi, destinati a strutture produttive in Italia ed effettuati entro il 31 dicembre 2020 (oppure entro il 30 giugno 2021, a condizione che l’ordine sia accettato dal venditore entro il 31 dicembre 2020, con pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione)

 

  • Nuova Sabatini: contributo ad abbattere il tasso di interesse sul credito bancario per investire in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali.

Sono disponibili agevolazioni per investimenti ordinari (2,75%), per investimenti in tecnologia 4.0 e macchinari di pesatura rifiuti (3,575%), per investimenti in tecnologia 4.0 nelle regioni del Sud (5,5%), e per investimenti a basso impatto ambientale (3,575%).

 

  • Fondo di Garanzia: garanzia pubblica sui finanziamenti che può affiancarsi o sostituirsi alle garanzie reali. 

 

  • Credito d'imposta per Ricerca, Innovazione, Design: nuovi crediti d’imposta per attività di ricerca, innovazione e design.

-12% delle spese sostenute (fino a massimo 3 milioni di euro) per attività di ricerca e sviluppo.

-6% delle spese sostenute (fino a massimo 1,5 milioni di euro) per attività di innovazione tecnologica.

-10% delle spese sostenute (fino a massimo 1,5 milioni di euro) per le attività di innovazione tecnologica con obiettivi di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0.

-6% delle spese sostenute (fino a massimo 1,5 milioni di euro) per attività di design e ideazione estetica.

 

  • Credito d'imposta per Formazione 4.0: credito fruibile per le spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione sulle tecnologie abilitanti.

-50% delle spese ammissibili (nel limite massimo annuale di 300.000 euro) per le piccole imprese;

-40% (nel limite massimo annuale di 250.000 euro) per le medie imprese;

-30% (nel limite massimo annuale di 250.000 euro) per le grandi imprese;

-60%, fermi restando i massimali per le diverse tipologie di impresa, nel caso in cui i destinatari delle attività di formazione siano lavoratori dipendenti svantaggiati o ultra svantaggiati.

 

  • Patent box: regime opzionale di tassazione per i redditi derivanti dall'utilizzo di brevetti, marchi, disegni, modelli, software coperto da copyright. e altre informazioni giuridicamente tutelabili. 

 

  • Incentivi, misure e strumenti di sostegno per Startup e PMI innovative: il Piano Impresa 4.0 comprende, riordina e estende gli incentivi, le misure e gli strumento al sostegno della nascita di Startup e di Startup e PMI Innovative.

Le misure attive sono:

-Incentivi per l'auto-imprenditorialità: i beneficiari possono essere giovani under-35 e donne, senza limiti di età, che abbiano intenzione di aprire un'impresa o la abbiano costituita da massimo 12 mesi, con la possibilità di ottenere mutui a tasso zero fino a 200.000 euro per finanziare investimenti di massimo 1,5 milioni di euro.

-Smart & Start Italia: agevolazione rivolta alle startup innovative per sostenere il trasferimento tecnologico e la valorizzazione economica dei risultati della ricerca pubblica e privata: finanziamenti a tasso zero e servizi di tutoring su spese di investimento e costi di gestione di importo compreso tra 100.000 e 1,5 milioni di Euro.

-La sezione speciale del Registro Imprese dedicata a Startup e PMI innovative, liberamente accessibile, in cui è possibile cercare le imprese registrate su tutto il territorio nazionale. Scopri di più sulle opportunità per le Startup Innovative

 

  • Bandi FESR della Regione Marche dedicati all'innovazione e alla trasformazione digitale

La Regione Marche mette a disposizione, all'interno della programmazione sui fondi europei, diversi bandi dedicati a sostenere l'innovazione: scopri di più sui Bandi FESR per l'innovazione.

 

  • Fondo Nazionale Innovazione

A partire dalla Finanziaria 2019, sono stati introdotti strumenti pubblici per favorire lo sviluppo del Venture Capital, con la nascita del Fondo Nazionale Innovazione (FNI).

 

Guida ai finanziamenti e incentivi per Impresa 4.0, aggiornamento 2020 (PDF 250 Kb)

 

Guida ai finanziamenti e incentivi per Impresa 4.0, aggiornamento 2019 (PDF 283 KB)

Guida ai finanziamenti e incentivi per Impresa 4.0 2018 (PDF 508 KB)

 


 

30 gennaio 2020

Bando Regione Marche: Consolidamento Export e sviluppo processi di Internazionalizzazione per sistema MODA E ABITARE

Finanziamenti per progetti di Innovazione e Internazionalizzazione, presentazione domande entro il 10/03/2020

Obiettivi La Regione Marche, nell'ambito del POR MARCHE FESR 2014/2020, promuove un bando finalizzato a rafforzare e rilanciare la presenza delle PMI marchigiane del comparto legno e mobile e del comparto della moda attraverso lo sviluppo di nuovi modelli di business. I progetti dovranno prevedere interventi complementari, integrati e coerenti di innovazione e di internazionalizzazione sui mercati internazionali.  ... continua



16 gennaio 2020

Bando Regione Marche per ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti della domotica, meccatronica, manifattura sostenibile e salute e benessere

Finanziamenti per Micro Piccole, Medie e Grandi imprese, Start up e PMI innovative, bando aperto fino al 12/02/2020

La Regione Marche, nell'ambito del POR MARCHE FESR 2014/2020, promuove un bando per favorire la progettualità, la qualità e la sostenibilità degli investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti definiti dalla strategia di specializzazione intelligente (domotica, meccatronica, manifattura sostenibile e salute e benessere).  ... continua



15 gennaio 2020

Finanziamenti alle PMI per programmi che favoriscono la transizione all'economia circolare

Disponibili finanziamenti per aziende che realizzino progetti di economia circolare nelle regioni del Sud

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto 30 ottobre 2019 del Ministero dello Sviluppo economico che, al fine di rafforzare la competitività dei sistemi produttivi e lo sviluppo tecnologico nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), disciplina i termini, le modalità e le procedure per la concessione e l'erogazione di agevolazioni, per un ammontare complessivo di 265 milioni di € (25% riservato a micro e piccole imprese).  ... continua



Pubblicata la graduatoria del Bando regionale rivolto ai DIGITAL INNOVATION HUB

L.R. n. 25 del 17/07/2018 “Impresa 4.0: Innovazione, ricerca e formazione: Favorire la promozione e lo sviluppo di Digital Innovation Hub nel territorio regionale"

La Regione Marche, con DDPF n. 176/IRE del 09/08/2019, ha approvato un bando regionale finalizzato a “Favorire la promozione e lo sviluppo di Digital Innovation Hub nel territorio regionale”.  ... continua



24 dicembre 2019

Bandi MISE per valorizzare brevetti, marchi, disegni e trasferimento tecnologico

Tre bandi a sportello per sostenere tutela proprietà intellettuale e due bandi trasferimento tecnologico

  Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato cinque Bandi, per complessivi 50 milioni di euro: tre bandi si rivolgono alle MPMI, con procedura a sportello, e hanno l'obiettivo di valorizzare brevetti, marchi, disegni. Due bandi si rivolgono invece ad Università ed enti di ricerca, con l'obiettivo di promuovere il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo.  ... continua



24 dicembre 2019

Bando Regione Marche per l'Economia Circolare 2020

Partenariati tra imprese per progetti di economia circolare, bando aperto dal 09/01 al 09/03 2020

La Regione Marche, nell’ambito della progettualità su Industria 4.0, promuove un bando per favorire lo sviluppo dell’economia circolare, attraverso contributi in conto capitale. Soggetti beneficiari  Il Bando prevede la costituzione di partenariati di almeno tre PMI indipendenti (aggregate attraverso contratti di rete, o associazioni e raggruppamenti temporanei di imprese) nei seguenti ambiti tematici:  ... continua



Presentato il Competence Center Artes 4.0

Ancona macronodo della struttura di ricerca: già partiti i primi bandi, fondi fino a 200.000 euro

E' stato presentato lo scorso venerdì 29 novembre, dalle ore 10.30, presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche il Competence Center Artes 4.0.  ... continua

 

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu