Vai allo Skip Menu

ASSEGNI POSTALI



 

I protesti di assegni postali vengono levati dalla stanza di compensazione della Banca d’Italia di Roma o Milano.

Come per gli assegni bancari si può richiedere la cancellazione solo dopo aver ottenuto la riabilitazione.   La richiesta di  riabilitazione, che può essere effettuata  se il protestato non ha avuto più protesti, né di cambiali né di assegni, per un anno dalla levata dell'ultimo protesto, va presentata al Tribunale del luogo di residenza del debitore protestato (persona fisica o ditta individuale) o nel luogo della sede legale (impresa, associazione, ecc.)

L'istanza di cancellazione con unito il decreto di riabilitazione va presentata alla Camera di Commercio di Roma o di Milano (a seconda della stanza di compensazione della Banca d'Italia che ha effettuato la levata del protesto).

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore: Luana Bolognini

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu

?