Vai allo Skip Menu

Competence Center: pubblicata la graduatoria dal Ministero dello Sviluppo Economico



L'Università Politecnica di Ancona e i DIH di Confindustria Marche e Cna nel progetto della Sant'Anna

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato la graduatoria degli 8 progetti per la costituzione dei Centri di Competenza ed Alta Specializzazione che ora passeranno alla fase negoziale per la distribuzione delle risorse disponibili.

L'Università Politecnica delle Marche, insieme al Digital Innovation Hub d Confindustria Marche e al Digital Innovation HUb nazionale di CNA, partecipa al partenariato del progetto di cui è capofila la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, classificatosi al quarto posto.

 

1° Politecnico di Torino – Manufacturing 4.0

 

2° Politecnico di Milano – Made in Italy 4.0

 

3° Alma Mater Studiorum Università di Bologna – BI-REX

 

4° Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – ARTES 4.0

 

5° Università degli Studi di Padova - SMACT

 

6° Università degli Studi di Napoli “Federico II” – Industry 4.0

 

7° Consiglio Nazionale delle Ricerche – START 4.0

 

8° Università degli Studi di Roma “La Sapienza” – Cyber 4.0

 

A cosa servono i Competence Center

La misura promuove la costituzione dei centri di competenza ad alta specializzazione su tematiche Industria 4.0, nella forma del partenariato pubblico-privato. I centri di competenza dovranno svolgere attività di orientamento e formazione alle imprese nonché di supporto nell'attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione, da parte delle imprese fruitrici, in particolare delle Pmi, di nuovi prodotti, processi o servizi (o al loro miglioramento) tramite tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0.

 

Chi può partecipare al partenariato


Operatori pubblici e privati (imprese e altri operatori economici, inclusi quelli che svolgono attività di intermediazione finanziaria e/o assicurativa, associazioni di categoria nazionali o territoriali, etc.), con la partecipazione di almeno un organismo di ricerca.

 

Che risorse sono a disposizione


I benefici del Bando saranno concessi nella forma di contributi diretti alla spesa in relazione a:

costituzione e avviamento del centro di competenza, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute, per un importo complessivo non superiore a 7,5 milioni di euro
progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale presentati dalle imprese, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute, per un importo massimo non superiore a 200 mila euro per progetto.
Le risorse disponibili sono pari a 20 milioni di euro per il 2017 e 20 milioni di euro per il 2018.

 

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Data di pubblicazione: 24/05/2018

Autore: Manfredi Mangano

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu

?