Vai allo Skip Menu

CERTIFICATO DI ISCRIZIONE



E' il documento che attesta l'iscrizione di un soggetto al Registro Imprese ed ha  valore legale e  validità di sei mesi.

E' valido solo per essere prodotto a soggetti privati. Il certificato contiene, infatti, la dicitura: “ il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi” .

Nei confronti delle pubbliche amministrazioni, gli utenti devono autocertificare l'iscrizione al Registro delle Imprese e le altre notizie contenute nel certificato camerale. Scarica qui il modello per l'autocertificazione.

Le Pubbliche Amministrazioni, per il controllo delle autocertificazioni, possono avvalersi del portale di Infocamere VerifichePA.

 Le principali tipologie di certificati sono:

  • ordinario: riporta i principali dati dell'impresa (denominazione, codice fiscale, sede, data di costituzione, capitale sociale, oggetto sociale, attività esercitata, dati anagrafici dei titolari di cariche ed altre informazioni di cui è prevista la pubblicazione);
  • storico: comprende i dati del certificato ordinario e la trascrizione di tutti gli eventi denunciati dall'impresa dalla sua costituzione

Esistono altre tipologie di certificato:

  • abbreviato: riporta numero di iscrizione, denominazione, codice fiscale, sede e capitale sociale e non è rilasciabile per le imprese individuali)
  • dei poteri personali:  è come il precedente, con la possibilità di inserire il nominativo di una o più persone in carica (amministratore, procuratore, direttore tecnico, ecc...) con i relativi poteri, dove specificati
  • degli assetti proprietari:contiene l'elenco dei soci solo per le società di capitali, ad eccezione delle società quotate in Borsa e delle società cooperative
  • della  societa’ controllata : riporta la denominazione, capitale ed elenco delle società che esercitano attività di direzione e coordinamento sull'impresa, in seguito all'esecuzione della pubblicità prevista dall'articolo 2497 bis c.c.

In tutte le tipologie di certificato, se esplicitamente richiesta, è possibile inserire la dichiarazione di vigenza (accerta nei confronti dell'impresa richiedente l'esistenza o meno di iscrizioni di procedure concorsuali di qualsiasi genere).

I certificati camerali sono rilasciati in bollo  (16.00 euro ogni 100 righe di contenuto ). Il bollo viene applicato direttamente dall'ufficio, non si devono portare marche da bollo allo sportello.

Sono previsti, però, alcuni casi di esenzione di seguito riportati:

-       ai sensi del D.P.R. 26/10/1972 N. 642 e successive modificazioni (01)

-       finanziamento a lungo e medio termine (04)

-       operazioni di credito agevolato al commercio (05)

-       operazioni eseguite da ONLUS (art. 17, D.Lgs. n.460/97) (20)

Il richiedente è responsabile dell'eventuale diverso uso del certificato camerale.

Scarica il MODULO DI RICHIESTA 

Autore: Luana Bolognini

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu