Vai allo Skip Menu

SPEDIZIONIERE



 Lo spedizioniere è colui che si assume l'obbligo di concludere, in nome proprio e per conto del mandante, un contratto di trasporto di merci (via terra, mare o aria), rispondendo in modo totale per la spedizione stessa (può anche avvalersi di agenzie di trasporti).

Lo svolgimento dell'attività di spedizioniere è subordinata:

  • al possesso, in capo ai soggetti obbligati, di requisiti morali e professionali,  come di seguito individuati
  • al possesso di una adeguata capacità finanziaria
  • alla prestazione di una cauzione di euro 258,23 a garanzia delle obbligazioni nascenti dall’esercizio dell’attività.

 

Requisiti morali:

 

Il titolare di impresa individuale, tutti gli amministratori di società e l’eventuale preposto:

non devono essere sottoposti alle misure di prevenzione di cui alla Legge 31/05/1965 n. 575 e successive modifiche (antimafia);

non devono aver subito condanne per i delitti contro l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria ed il commercio, il patrimonio, nonché le condanne per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni o, nel massimo, a cinque anni, salvo che non sia avvenuta la riabilitazione.

 

Requisiti professionali :

 

Il titolare, tutti i legali rappresentanti di società e l’eventuale preposto devono essere in possesso di uno dei requisiti professionali di seguito indicati : 

  • aver svolto, un periodo di esperienza qualificata nello specifico campo di attività per almeno due anni negli ultimi cinque,  per conto di una casa di spedizioni iscritta in qualsiasi ex Elenco Autorizzato degli Spedizionieri, attività negoziale intesa alla conclusione di contratti di trasporto con i vettori, al compimento della spedizione ed alle operazioni accessorie, ai sensi della Legge 14/11/1941 n. 1442, in qualità di Titolare d'Impresa Individuale, Presidente del Consiglio d'Amministrazione, Consigliere Delegato, Amministratore Unico (SPA, SRL), Socio Amministratore (SNC), Socio Accomandatario (SAS), Dirigente, Quadro, Impiegato di primo livello, l'aver  effettivamente operato nello specifico ambito comprovato da idonea documentazione".
  • aver conseguito un diploma di istruzione secondaria di secondo grado in materie commerciali o aver conseguito un diploma universitario o di laurea in materie giuridico-economiche.

Il possesso dei requisiti previsti dalla legge per lo svolgimento dell’attività di spedizioniere è attestato mediante compilazione della sezione “Scia” del modello “Spedizionieri”.

Per quanto riguarda la dimostrazione, da parte di ciascun soggetto obbligato, del possesso dei requisiti morali e professionali è necessaria la compilazione della sezione “Requisiti” del modello “Spedizionieri” o, in caso di più obbligati per ciascuno di essi il modello intercalare “Requisiti”.

Per ciascun amministratore va inoltre allegato il modello per l'autocertificazione antimafia reperibile alla pagina http://www.an.camcom.gov.it/scia-leggi-speciali del sito camerale.

Nel caso in cui il legale rappresentante nomini anche un preposto per l’esercizio dell’attività di spedizioniere questi deve essere immedesimato nell’impresa attraverso un atto di procura, relativa all’esercizio dell’attività in argomento, depositato nel Registro delle imprese.

L’atto di nomina è rappresentato dal conferimento della procura institoria alla quale seguirà formale designazione contenuta nel modello intercalare “Requisiti”.

Qualsiasi tipo di impresa o di organismo collettivo che intende svolgere l’attività di spedizioniere deve essere in possesso dei seguenti requisiti abilitanti, anche se detta attività è svolta presso più sedi o localizzazioni della stessa impresa.

 

Adeguata capacità finanziaria:

 

Possesso dei requisito di adeguata capacità finanziaria pari ad euro 100.000,00 (limite minimo) comprovato con le seguenti modalità:

  • dall’ammontare del capitale sociale interamente sottoscritto e versato o dall’ammontare del totale dei conferimenti pari almeno ad euro 100.000,00;

oppure

  • se il capitale sociale o l’ammontare totale dei conferimenti è inferiore ad euro 100.000,00 deve essere integrato fino al limite minimo previsto, con garanzie fideiussorie rilasciate da compagnie di assicurazioni (polizze fideiussorie) o da aziende di credito (fideiussioni bancarie), di cui si allega copia scansionata con in calce la dichiarazione di conformità all’originale resa ai sensi dell’art. 47 D.P.R. 445/2000 e sottoscritta dal legale rappresentante.

Per la ditta individuale l’adeguata capacità finanziaria è comprovata dal possesso di immobili o da un deposito vincolato in denaro o titoli, nonché mediante le suddette garanzie fideiussori.

 

Cauzione:

 

Per l’esercizio dell’attività di spedizioniere, l’impresa è obbligata alla prestazione di un’unica cauzione di euro 258,23 a garanzia delle obbligazioni nascenti dall’esercizio dell’attività in argomento, a favore della Camera di commercio ove l’impresa ha la sede legale e presso la quale ha presentato la SCIA per l’inizio dell’attività.

La cauzione può essere alternativamente prestata:

  • in denaro, versata presso la Cassa depositi e prestiti della Ragioneria territoriale dello Stato;

in titoli di Stato, o garantiti dallo Stato intestati allo spedizioniere o al portatore, depositati presso la Cassa depositi e prestiti della Ragioneria Territoriale dello Stato

  • tramite una polizza cauzionale;
  • tramite una fideiussione bancaria.

Tale cauzione deve essere allegata alla pratica telematica di Comunicazione Unica in copia scansionata, con in calce la dichiarazione di conformità all’originale resa ai sensi dell’art. 47 D.P.R. 445/2000 e sottoscritta dal titolare dell’impresa individuale o dal legale rappresentante dell’impresa societaria.

 

 

 

 

 

Autore: Luana Bolognini

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu