Questo è lo "Skip Menu" per consentire un rapido accesso alle aree del sito a chi usa browser oboleti o particolari user agent.

Vuoi vedere:

Fine dello Skip Menu. La pagina inizia qui.


Camera di Commercio di Ancona


Vai allo Skip Menu

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}




AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO (L. 3/5/1985, n. 204)



L’agente di commercio è colui che promuove le vendite di un’impresa, tramite l’acquisizione di ordini di acquisto, sulla base di un incarico stabile e in una determinata zona. Il rappresentante di commercio è invece un agente di commercio che può concludere affari in nome e per conto dell’impresa mandante.

Per svolgere l'attività di agente di di commercio il titolare, in caso di ditta individuale, e tutti i legali rappresentanti, in caso di società, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

REQUISITI MORALI: - non essere interdetto o inabilitato, ((. . .)), condannato per delitti  contro  la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia,  la  fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria ed il commercio,  ovvero per delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione,  truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione  non  inferiore,  nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.

REQUISITI PROFESSIONALI (alternativi): 

1) aver  frequentato  con  esito  positivo  uno  specifico corso professionale istituito o riconosciuto dalle regioni seguito da esame scritto ed orale;

2) aver prestato la propria opera per almeno due anni  (anche se non continuativamente) negli ultimi cinque in qualità di:

  • viaggiatore piazzista (non sono richiesti livelli specifici di inquadramento)
  • dipendente qualificato addetto alla vendite (1° o 2° livello del contratto del commercio; 6° o 7° livello del contratto dell' lndustria; primi 2 livelli nei contratti degli altri settori)

3) aver lavorato, per almeno due anni negli ultimi cinque in qualità di  titolare  di ditta individuale o legale rappresentante di società o collaboratore familiare di impresa che abbia svolto attività di commercio o di somministrazione alimenti e bevande.

E' abilitante, altresì, aver svolto l'attività di vendita di servizi: (es: promotore finanziario)

4)  aver  conseguito  il  diploma di scuola secondaria di secondo grado  di indirizzo commerciale  o  laurea  in  materie commerciali o giuridiche. Vedi TITOLI DI STUDIO ABILITANTI

5) essere iscritto nell’apposita sezione REA di cui all’art. 7 del Decreto 26 ottobre 2011; - essere stato iscritto nel soppresso ruolo (possibilità consentita nei cinque anni successivi all’entrata in vigore del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26/10/2011);

INCOMPATIBILITA': L'esercizio dell'attività di agente di commercio è incompatibile con lo svolgimento di qualsiasi attività di mediazione e con il rapporto di lavoro dipendente (escluso lavoro di dipendente pubblico con partime non inferiore al 50% ).

INIZIO ATTIVITÀ’ – PRESENTAZIONE DELLA SCIA:

Per iniziare l'attività di agente di commercio, non occorre più la preventiva iscrizione al Ruolo agenti.

Il ruolo è stato abolito con l'art. 74, comma 1 del D.lgs. 26 marzo 2010, n. 59  tuttavia l’iscrizione nell’ex ruolo rimane abilitante fino al 12 maggio del 2017 .

Basta presentare, con modalità telematica, Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) al Registro delle imprese indicando i requisiti morali e professionali in capo al titolare dell'impresa individuale o al legale rappresentante della società. Qualora  nella società ci siano più legali rappresentanti i requisiti devono essere  posseduti da tutti i legali rappresentanti. Alla domanda telematica , oltre alla SCIA, occorre allegare anche un mandato di agenzia.

UNITÀ’ LOCALI

L'impresa che esercita l'attività in più sedi o unità locali presenta una Scia per ciascuna di esse.

Presso ogni sede o unità locale in cui si svolge l'attività, l'impresa nomina almeno un soggetto, in possesso dei requisiti di idoneità. Per ogni sede o unità locale sono rese disponibili all'utenza, mediante esposizione nei locali, ovvero con l'utilizzo di strumenti informatici, le informazioni relative ai compiti ed alle attività svolte dai soggetti operanti nella sede o unità locale.

CESSAZIONE DELL’ATTIVITÀ’

I soggetti che cessano di svolgere l'attività all'interno di un'impresa richiedono, entro novanta giorni a pena di decadenza, di essere iscritti nella apposita sezione del Rea tramite la compilazione e presentazione per via telematica della sezione «Iscrizione nell'apposita sezione (a Regime)» del modello «Agenti». Tale richiesta comporta la cancellazione d'ufficio del soggetto dalla posizione Rea dell'impresa e la restituzione della tessera personale di riconoscimento.

REVISIONE

L'ufficio Registro delle Imprese verifica, almeno una volta ogni cinque anni dalla presentazione della Scia, la permanenza dei requisiti che consentono all'impresa lo svolgimento dell'attività, nonché di quelli previsti per i soggetti che svolgono l'attività per suo conto.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

LEGGE 3 maggio 1985, n. 204 (G.U. n. 119 del 22.05.1985)

D.M. 21 agosto 1985

Dlgs 26 marzo 2010 n. 59 di attuazione direttiva servizi 2006/123/CE (Art.74)

D.M. 26-10-2011 Gazzetta Ufficiale n. 10 del 13/01/2012

ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITANTI

 

 

 

Autore: Luana Bolognini

 

Vai allo Skip Menu

 


Camera di Commercio di Ancona Largo XXIV Maggio, 1 - 60123 Ancona
Contattaci - P.I.:00697940427 - C.F.:80002890426
Per comunicazioni tramite PEC: cciaa@an.legalmail.camcom.it
Codice Univoco ufficio/Codice Ipa: Y0E4JC

EMAS La Camera di Commercio di Ancona è registrata EMAS.

 

Vai allo Skip Menu