Vai allo Skip Menu

RECESSO SOCIO DI SRL



Circa l’individuazione del titolo (e della relativa forma) che l’ufficio del registro delle imprese richiede per effettuare l’iscrizione del trasferimento della quota in capo ai soci superstiti, ai fini della corretta pubblicità legale relativa ai soggetti titolari del “bene quota”, anche con riferimento alla aumentata valenza delle risultanze del registro delle imprese dopo l’abolizione del libro soci, si riporta l’orientamento che il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito con nota del 13.2.2012, prot. n. 30197.

Il trasferimento di quota a causa di recesso o esclusione di socio di s.r.l. “non configura un vero e proprio acquisto da parte dei soci superstiti; ciò è dovuto al fatto che la partecipazione è propriamente rimborsata dalla società mediante l’utilizzo di riserve e non già acquistata dagli altri soci verso il pagamento di un corrispettivo e, pertanto, non ricorrono gli estremi per l’applicazione dell’art. 2470 del codice civile.

Si configura un’ipotesi atipica di modifica dell’assetto societario per il quale la legge non ha espressamente previsto la modalità di comunicazione al registro delle imprese.

Secondo questo orientamento, ai fini dell’iscrizione delle variazioni intervenute nella compagine sociale, occorre procedere alla presentazione di apposita domanda, sottoscritta da un amministratore, corredata dalla copia semplice (scansione ottica) della delibera della società che dispone la liquidazione della quota al socio receduto o escluso, mediante l’utilizzo delle riserve disponibili e il conseguente accrescimento delle partecipazioni dei soci rimasti“.

Autore:

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu

?