Vai allo Skip Menu

Le domande più frequenti (FAQ)



Hai qualche dubbio e problema? Infocamere predispone ed aggiorna le domande più frequenti raccolte a livello nazionale.

Di seguito trovi invece la risposta alle domande più frequenti raccolte dal Registro Imprese di Ancona, aggiornate al 12.05.2010

Chi firma la distinta fedra?

Il titolare, l’amministratore, il liquidatore, il notaio o qualsiasi altro obbligato o legittimato ai sensi della normativa vigente.
Anche l’intermediario, perché invia la pratica

Chi firma la distinta Comunica?

Il titolare, l’amministratore, il liquidatore, il notaio o qualsiasi altro obbligato o legittimato ai sensi della normativa vigente.
Anche l’intermediario perché invia la pratica.
E’ possibile per la sola distinta Comunica l’uso della procura ministeriale (in PFD/A e firmata digitalmente, più il documento di identità del mandante, nella stessa forma)

Chi firma la distinta INAIL?

L’INAIL ha previsto che: le denunce non siano accettate (le blocca direttamente la procedura con apposito messaggio all’utente) se la firma digitale presente sul modulo INAIL riguarda un intermediario non registrato in Punto Cliente

Chi firma le altre distinte?

Ad oggi INPS e Agenzia delle Entrate non controllano chi firma digitalmente la pratica di competenza.

Qual è la procedura da seguire nel caso la pratica sia gestita da più soggetti?

Dal Menù pratica di ComUnica, selezionare esporta. L’applicativo produce un file “nomefile.cu” che può essere spedito via e-mail, copiato su un dispositivo mobile (per esempio chiavetta USB) e importato sempre tramite il Menù pratica di ComUnica in un altro computer, in modo che la pratica possa essere compilata e firmata in momenti diversi.

L’indirizzo Pec indicato nel quadro 5 della distinta ComUnica viene inserito nella visura del Registro delle Imprese?

No, sia per le imprese individuali che per le società deve essere inserito rispettivamente nel modello della sede legale dell’impresa (I2 quadro 5 o S2 quadro 5). La casella PEC indicata nel modulo ComUnica sarà utilizzata solo per le comunicazioni relative alla pratica.

Posso indicare la casella PEC dell'intermediario incaricato dall'impresa nel quadro 5 della distinta della ComUnica?

Sì, con l’avvertenza che a tale casella verranno inviate tutte le comunicazioni inerenti la pratica ComUnica (ricevute, messaggi), in relazione a tutte le imprese individuali o società per le quali è stata indicata la stessa PEC.

Le società e le imprese individuali devono dotarsi obbligatoriamente di una casella Pec?

Si, devono dotarsi obbligatoriamente di una casella di posta elettronica certificata. La PEC  va comunicata obbligatoriamente al Registro delle Imprese dalle società (art. 16 comma 6 del d.l. 29/11/2008 n. 185 convertito con modificazioni con la legge 28 gennaio 2009 n. 2 ) e dalle imprese individuali (art. 5, dl 18/10/2012 n. 179 convertito con modificazioni dalla legge 17/12/2012 n. 221).

La PEC deve essere UNIVOCA per ciascuna impresa poichè  l'indirizzo  iscritto nel Registro delle Imprese è  riconosciuto ufficialmente come recapito dell'impresa. Per questo motivo, oltre alla opportunità di presidiare la casella, è necessario comunicarne tempestivamente le variazioni.

Posso inviare un’iscrizione di impresa individuale inattiva?

Si, il caso si verificherà ogni volta in cui il futuro imprenditore ha necessità di prendere la partita IVA prima di iniziare effettivamente l’attività. In questo caso l’impresa deve obbligatoriamente usare ComUnica per inviare la richiesta della partita IVA all’Agenzia delle Entrate, e deve necessariamente compilare la pratica di iscrizione al Registro delle Imprese, visto che ComUnica funziona sul sistema informatico del Registro Imprese ed è quindi necessario crearvi una posizione.
Occorre compilare il modello I1 e indicare al riquadro “8 - attività prevalente esercitata dell’impresa” la seguente dicitura: “(descrivere l’attività presunta) attività non ancora iniziata”.

Devo effettuare una regolarizzazione richiesta dal Registro delle Imprese di una pratica inviata con Comunica, devo inserire nuovamente gli allegati relativi agli altri Enti?

La pratica dovrà essere reinviata con il modello Comunica, la modulistica del Registro Imprese secondo la regolarizzazione richiesta e la modulistica INPS (poiché il trasferimento dei dati all’INPS avviene dopo l’evasione della pratica al Registro delle Imprese). Non deve essere allegata la modulistica relativa agli altri Enti (Agenzia delle entrate, INAIL).
E’ necessario fare molta attenzione, scegliendo l’opzione Reinvio in fase di compilazione della pratica, in caso contrario il sistema riprotocollerà automaticamente la pratica.

Quando reinvio una regolarizzazione di una pratica il quadro 5 della distinta comunica deve essere compilato?

Si, deve essere ricompilato indicando l’indirizzo di posta elettronica certificata dell’intermediario o dell’impresa, a cui verranno inviate le comunicazioni relative alla pratica ComUnica.

Ho inviato una pratica Comunica con la modulistica relativa ai vari enti; ho ricevuto la risposta da parte dell’Agenzia delle Entrate e dell’INAIL e non dell’INPS, cosa devo fare?

Dopo la trasmissione di Comunica il dichiarante e l’impresa riceveranno, tramite e-mail e PEC, una ricevuta di Comunica con il numero di protocollo e l’elenco della modulistica contenuta: Agenzia delle Entrate, INAIL, INPS e Registro Imprese; i primi tre Enti invieranno poi la loro ricevuta ma quella dell’INPS arriverà successivamente all’evasione della pratica da parte del Registro Imprese.

Quando invio la pratica direttamente da ComUnica il sistema mi chiede una “frase segreta”, cosa devo fare?

Andare sul sito di Telemaco: http://webtelemaco.infocamere.it, in Pratiche, Spedizioni, è possibile impostare la frase segreta. In alternativa, dopo aver compilato la pratica ComUnica dall’icona sul nostro PC chiudere l’applicativo e aprire: http://webtelemaco.infocamere.it, in Pratiche, Spedizioni; a questo punto si lavora in modalità on line; quindi procedere direttamente con la spedizione della pratica, il sistema non richiede la “frase segreta”.

Entro quale termine devo spedire una pratica con ComUnica?

In linea di principio nulla cambia, la presentazione dell’adempimento deve rispettare i termini della normativa vigente.
Però, nel caso di iscrizione o inizio attività, con contestuale denuncia all’INAIL, la pratica va spedita lo stesso giorno dichiarato come inizio dell’attività. Di fatto se la pratica ComUnica contiene sia l’iscrizione o l’inizio attività per il Registro Imprese sia la denuncia INAIL, i trenta giorni del Registro Imprese non ci sono più: bisognerà fare la denuncia nello stesso giorno dell’inizio attività, per rispettare la normativa INAIL.
Il Minlavoro con circolare del 20.04.2010 ha chiarito che, in caso di assunzione di dipendenti fin dal primo giorno di avvio dell’impresa, la comunicazione al Centro per l’impiego può essere affettuata nei 5 giorni successivi all’evento.

Devo aggiungere la firma digitale con il dispositivo Business Key, cosa devo fare?

Nell’applicazione ComUnica, strumenti, modifica impostazioni, applicazioni esterne, è possibile impostare il percorso ai file eseguibili, necessari per l’utilizzo di applicazioni esterne, ad esempio se si vuole firmare con dispositivo USB (Business key), occorre indicare il percorso della chiavetta (ad es: E:/eseguibili/dikelite).

Come modificare una pratica su ComUnica?

E’ possibile modificare una pratica già creata e pronta per l’invio telematico. Questa operazione è utile per aggiungere le pratiche dei vari Enti o le firme sulle relative distinte; tramite lo strumento ComUnica, seleziono, “pronte per l’invio”, apro la pratica che mi interessa e vado nella sezione allegati.
Se invece manca un allegato (es. verbale , documento riconoscimento, ecc.), occorre riscaricare la pratica Fedra (cambia codice pratica) e poi allegarla alla gia preparata pratica ComUnica.

Quali adempimenti sono esclusi dalla procedura ComUnica?

Le pratiche di Bilancio (da compilare ed inviare con gli usuali sistemi), per quanto riguarda il Registro Imprese, per INPS vedi circolare n. 41 del 26 marzo 2010, per Agenzia Entrate e INAIL verificare direttamente con gli Uffici competenti.

Sono un imprenditore artigiano, e mi devo iscrivere, cosa faccio?

Presento una sola pratica, valida sia per il Registro Imprese, sia per l'Albo artigiani, attraverso il portale www.starweb.infocamere.it

Se due professionisti collaborano per la compilazione di una pratica ComUnica completa, quali file devono essere trasmessi al soggetto che spedirà la pratica?

  • Per Agenzia delle Entrate devono essere inviati i file: .INV e .PDF, che si ottengono dalla compilazione dei moduli AA7 (per le società) e AA9 (per le ditte individuali);
  • Per l’INAIL e l’INPS, i rispettivi modelli possono essere compilati direttamente nella pratica ComUnica, oppure possono essere compilati in un altro PC, salvati e successivamente allegati alla pratica da spedire. In questo caso, per entrambi gli Enti, dovranno essere allegati due file: .PDF (distinta) e .XML (file di sistema).

Quando vanno firmate le singole distinte?

Possono essere firmate autonomamente e allegate già firmate; se invece vengono allegate non firmate, dopo aver creato la pratica su ComUnica, le singole distinte saranno inglobate nel documento di Distinta di Comunicazione Unica in modo da essere firmate contestualmente in un solo file. Quindi se tutte le distinte vengono firmate alla fine tramite ComUnica ci sarà un’unica distinta; mentre se le distinte vengono firmate separatamente, nella pratica saranno presenti più distinte.

Devo reinserire le anagrafiche di Fedra Plus su ComUnica?

La parte INPS e INAIL di Comunica funziona con le anagrafiche come Fedra Plus.
E’ possibile attraverso il comando esporta da Fedra Plus salvare le anagrafiche (imprese e persone) sul proprio PC, per poi importarle nell’applicazione ComUnica attraverso il comando Strumenti/apri anagrafiche (scegliendo persone o imprese)/Azioni/importa. Questa funzione non è disponibile nella procedura  ComUnica semplificato.

Ho inviato una pratica con StarWeb come faccio a seguirne l’iter?

La pratica inviata rimane nella sezione “inviate” per 60 giorni. In ogni caso la gestione della pratica inviata (correzione, invio messaggio, ecc.), si fa da Telemaco, pratiche in istruttoria.

Devo allegare un file in StarWeb e poi firmarlo, come faccio?

Non è possibile, non esiste la funzione di firma allegati in StarWeb; quindi gli allegati vanno inseriti già firmati.

Come firmo la distinta su StarWeb?

Poiché StarWeb è strutturato in modo da compilare la pratica direttamente nel sito internet, non è possibile aggiungere direttamente la firma; per procedere occorre prima scaricare la distinta, poi firmarla e riallegarla.
Attenzione: se nella fase di salvataggio della distinta il file viene rinominato con l’estensione [1].cui.pdf; prima di firmare il file vanno eliminati i caratteri [1], altrimenti StarWeb non riconosce come distinta il file firmato quando viene riallegato.

Autore:

Calendario eventi

  • precente <
  • {{selectedDate.format('MMMM YYYY')}}
  • seguente >

LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
{{giorno.format('D')}}



Vai allo Skip Menu